partnership tra Google e Twitter

La nuova partnership tra Google e Twitter potrebbe portare a nuovi risvolti strategici nella condivisione di notizie e contenuti e sulle strategie di posizionamento.

 

GoogleGoogle ha annunciato sul suo blog ufficiale che, a partire dal 19 maggio 2015, le persone che negli Stati Uniti utilizzeranno il motore di ricerca in lingua inglese, vedranno comparire tra i propri risultati anche i post di Twitter.

 

News più aggiornate e in tempo reale disponibili sui motore di ricerca

Questo aggiornamento, che nel corso dei prossimi mesi sarà esteso a tutti gli altri paesi, potrebbe portare dei cambiamenti anche nella gara al posizionamento sul motore di ricerca, dato che le prime posizioni, quelle con il maggior privilegio, saranno dedicate ai tweet del Social associati alla notizia ricercata.

Google, infatti, ribadisce nel proprio blog il beneficio che gli utenti potranno trarre da questo connubio:

È un ottimo modo per ottenere informazioni in tempo reale in cui qualcosa sta accadendo. Ed è un altro modo per le organizzazioni e le persone su Twitter per raggiungere un pubblico globale nei momenti più importanti.

 

Esempio di visualizzazione

Immagine di: https://blog.twitter.com

Questa nuova funzione permetterebbe a Google di controllare un maggior traffico di informazioni e consentirà a chi utilizza abitualmente Twitter per cercare gli ultimi argomenti di accedervi direttamente dal motore di ricerca.

Quindi, un tema che sul Social ha una certa viralità, sarà presentato automaticamente anche su Google.

Se un utente cercasse, ad esempio, notizie su un personaggio famoso, si ritroverebbe tra i risultati i tweet che il personaggio ha postato sul proprio profilo e i tweet che gli altri utenti hanno postato su di lui.

Twitter, in vista della partnership, ha annunciato di aver modificato, a beneficio dei propri utenti, il modo in cui sono mostrati i risultati di una ricerca sulla propria piattaforma, inserendo un’interfaccia più semplice e immediata e più opzioni per filtrare i tweet, visualizzando quelli più recenti o più popolari, oppure selezionando quelli che contengono solo video e foto.

Al momento, tra questi risultati, non sono compresi i tweet sponsorizzati, ma non è escluso che in futuro si possa prevedere anche questa possibilità.

 

Le conseguenze sull’indicizzazione e sul posizionamento su Google

Questa collaborazione tra Google e Twitter che conseguenze potrebbe avere sul posizionamento nella pagine dei risultati?

Sicuramente saranno maggiormente coinvolte sono le Aziende e i brand che sono soggetti a discussioni su Twitter.

I marchi dovranno quindi cominciare a monitorare con sempre maggiore attenzione i tweet che riguardano il loro brand e i loro prodotti, in particolar modo perché la disponibilità nelle prime pagine di Google di post positivi o negativi potrebbe avere un grande impatto sulla reputazione del brand.

collegamento tweet pagina

Immagine presa da: https://www.stonetemple.com

Per quanto riguarda invece l’indicizzazione delle pagine, secondo i test dal Gruppo Labs test IMEC, alcuni tweet contenenti link potrebbero avere degli effetti sull’indicizzazione di una pagina a seconda dell’autorità della persona che ha twettato e del numero dei suoi followers.

Si tratta di uno studio compiuto a febbraio quando l’aggiornamento ancora non era stato fatto, ma le conclusioni del test fanno credere che ci siano possibilità, in futuro, che Google possa utilizzare link, hashtag e marchi presenti nei tweet per potenziare la scansione e l’indicizzazione delle pagine.

 

Dato che Google è interessato a scoprire nuovi contenuti che siano interessanti per gli utenti, ci si può aspettare che gli algoritmi di Google possano, in futuro, sfruttare sempre di più il flusso di dati da Twitter per trovare contenuti di valore, creando situazioni in cui i tweet potranno aiutare a ottenere maggiore traffico SEO.

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestTweet about this on TwitterEmail this to someone