L’export della provincia scaligera chiude il 2012 con risultati in crescita che danno segnali di speranza per il made in Verona. Tra i paesi di destinazione oltre alla Germania, spiccano la Russia e il Brasile.

I settori che registrano i migliori risultati sono l’alimentare, in evidenza la linea dolciaria e delle paste lievitate delle tradizionali ricette veronesi; l’esportazione delle bevande, primo fra tutte il vino per il quale siamo conosciuti a livello mondiale e non da meno il settore manifatturiero dell’abbigliamento. Segnali incoraggianti anche per il mercato del marmo e dei mobili che rappresentano da sempre due dei settori trainanti della nostra piccola e media impresa.
(cfr. L’Arena.it [14.03.2013] – “L’export veronese cresce del 3,4% nel 2012”)

Proxys Verona guarda con attenzione in particolare all’opportunità russa: l’Italia è ormai tra i partner favoriti della Federazione, dietro solo a Cina, Germania, Paesi Bassi e Ucraina. La relazione commerciale è favorita in entrambi i sensi: per noi è tra i principali fornitori di materie prime energetiche mentre per loro siamo i preziosi produttori di prodotti finiti made in Italy. Il design italiano, le soluzioni tecnologiche oltre ai prodotti tipici alimentari, suscitano uno speciale interesse nei consumatori russi.

Per questo crediamo che in questa fase di intensa internazionalizzazione, verso cui per altro il Veneto ha sempre guardato come opportunità di rilancio, il Web rappresenti la strada maestra per farsi conoscere all’estero. Proxys Verona è specializzata in tecniche di indicizzazione dei siti a livello internazionale per poter comparire ai primi posti tra i risultati dei motori di ricerca stranieri ed essere così il più possibile visibili ai potenziali acquirenti tedeschi, russi e a lingua inglese.

Visita la nostra pagina “Primi sui motori di ricerca in lingua straniera” e chiedi un appuntamento per valutare come comparire primi sui motori di ricerca e rendere più visibile il tuo sito all’estero.

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestTweet about this on TwitterEmail this to someone